Partecipa! Proponi! Decidi!

Il Movimento 5 Stelle ha sempre considerato la partecipazione dei cittadini come la base per creare una società democratica.

La bassissima affluenza alle urne, è di domenica l’esigua partecipazione al referendum, ha reso questo argomento prioritario insieme alla crescente disaffezione verso il sistema politico.

Crediamo che se il cittadino venga coinvolto nelle decisioni già a livello comunale sarà più partecipativo anche in quelle nazionali. La nostra idea di democrazia diretta si può realizzare con tre obbiettivi raggiungibili nel nostro comune!

Bilancio Partecipato.

Il bilancio partecipato può essere inteso come uno strumento di supporto alla stesura del bilancio comunale. Uno strumento di partecipazione che permetta ai cittadini di presentare le loro necessità, esporre le problematiche, indirizzare le scelte dell’amministrazione sugli interventi pubblici da realizzare nella loro zona o i servizi da migliorare.

Il Comune decide un budget per ogni quartiere e frazione e i cittadini dell’area interessata sviluppano attraverso incontri e riunioni progetti e possibili azioni per la loro zona. Una volta raccolte le proposte dei cittadini, l’amministrazione esamina la fattibilità delle stesse e provvederà, nel caso, a inserirle all’interno del bilancio

Consiglio Comunale Aperto.

Diversamente dal consiglio comunale attuale, il consiglio diviene “ Aperto “ ossia permette ai cittadini non solo di assistere alla discussione consiliare, ma di poter intervenire attivamente.

Coloro i quali vorranno intervenire, una volta segnalata la loro intenzione all’inizio della seduta consigliare, potranno prendere la parola e partecipare attivamente alla discussione. 

Referendum Propositivo

Il Referendum propositivo è promosso dai cittadini attraverso una raccolta firme,su qualsiasi argomento di interesse pubblico, una volta raggiunto il numero necessario si svolgerà in territorio comunale una consultazione che, qualsiasi sia l’esito, avrà valore a tutti gli effetti.

In questo modo tutti i cittadini potranno incidere nelle scelte politiche del comune proponendo le proprie idee.

Attualmente lo statuto comunale prevede il referendum consultivo, senza valore decisionale ( Articolo 15 – Statuto Comunale di Urgnano).

 

Per realizzare questi obbiettivi, bisognerà modificare lo statuto comunale (Art.56 – Statuto Comunale di Urgnano)

Partecipa

Scarica il Volantino e DIFFONDILO

Advertisements

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...